Ex Zuccherificio Eridania

 

Costruito tra la fine dell' 800 e gli inizi del '900 lo zuccherificio Eridania di Forlì era solo uno dei 24 stabilimenti della casa madre a Genova la "Società anonima per la raffineria degli zuccheri".

La fabbrica fu avviata con macchinari e da personale tedesco ma fu presto sostituito da lavoratori locali, e dopo i primi anni di grande fermento, dopo aver portato innovazione in una Forlì quasi totalmente agricola (non è che sia cambiato molto...) le vendite subirono un brusco calo, per vari motivi, comprese le due guerre, la Bartoletti vide avvicendarsi momenti rosei e momenti di fermo, ammodernamenti e chiusure forzate, fino a trasformarla in un deposito. Dai suoi 66.000mq e punte di 1.000 dipendenti, L' Eridiana, dopo l'apertura dei mercati a livello Europeo, si vide costretta a vendere lo stabilimento di Forlì ai competitor di Cesena "Maraldi", che comunque non ebbero maggior fortuna...

E così, dopo il colpo di grazia, un incendio che distrusse 3 capannoni nel 1989, La Bartoletti chiuse i battenti definitivamente...

Numerosi sono stati i dibattiti e proposte sul suo recupero storico, ma tirare fuori 50 milioni non è facile... e allora L'Eridania rimane lì, a dare riparo a Extracomunitari e Tossicodipendenti....

Un' altra goccia nel mare di edifici abbandonati italiani...

Un Po di Storia...

Storia dello zuccherificio di Forlì, nelle parole di un dipendente in pensione. Completato nel 1900, fu per decenni il primo approccio al lavoro di intere generazioni di forlivesi;
la rivalità con Maraldi, poi le quote europee che…
questacitta.altervista.org/2013/05/lex-eridania/?doing_wp_cron=1432238601